“Tra le Pieghe”. Nascosto e manifesto.

Forse qualcuno si sarà domandato come mai questa sezione si chiami “Tra le Pieghe”. 

La risposta è nella struttura stessa di un pieghettato: non uniforme, con zone di luce e d’ombra, parti esposte e parti coperte.

tessuto plissé

Banalmente, potrei dire che questa è la natura di ogni fenomeno. Essere un compositum di più fattori e aspetti.

Se poi a questa realtà sostanziale aggiungiamo il fattore interpretativo soggettivo – che traduce qualunque elemento secondo i propri gusti, necessità, credenze ecc. – diventa ancora più evidente come la struttura del pieghettato possa rappresentare idealmente la  struttura della realtà e l’interpretazione della realtà al tempo stesso.

Dimensioni parallele

Tra le pieghe, tra ciò che è manifesto e ciò che è nascosto, esistono infiniti mondi possibili e infinite possibilità di percezione e valutazione di ogni evento ed oggetto.

Forse sto descrivendo quella che potrebbe essere la definizione filosofica o fantascientifica del plissé: il multiverso tradotto in tessuto!

Multiverso

In ogni caso non ho l’intenzione, né la capacità, di approfondire concetti di tipo scientifico. Più semplicemente mi fermo alla constatazione di come la realtà sia multiforme e variamente interpretabile e di come questo apra le porte all’immaginifico.

Esistono persone la cui tranquillità mentale e spirituale riposa sulla certezza dell’attendibilità assoluta di ciò in cui credono. Che siano parametri scientifici o di Fede, l’importante è che non vengano messi in discussione. Per queste persone la serenità coincide con la definizione dell’universo in tutti i suoi aspetti, visibili ed invisibili.

Pur avendo per costoro il massimo rispetto, non riesco per natura a ritrovarmi in questa forma mentis.

Definire” vuol dire anche “limitare”, cioè stabilire dei confini e, per quanto io sia una formica nell’immensità, mi disturba l’idea della definizione ovvero limitazione dell’esistente.

Formica

Preferisco di gran lunga l’incertezza legata alla possibilità che la sicurezza contestuale dell’impossibilità.

Attenzione: non sto scrivendo un elogio del caos e dell’anarchia, né sto dicendo che non si debba dare nulla per assodato e dimostrato. Le estremizzazioni sono sempre un errore, secondo me.

La mia è una posizione possibilista sia rispetto a ciò che ancora è in attesa di una spiegazione scientifica sia, e soprattutto, rispetto a tutto ciò che una spiegazione scientifica propriamente detta forse non l’avrà mai.

Dunque siamo arrivati al motivo per cui questa sezione si chiama “Tra le Pieghe” (e finalmente! dirà qualcuno).

Tra il visibile e l’invisibile si colloca decisamente tutto ciò che è soggettivo, emotivo, frutto di percezione, visione e sentimento. C’è la chiave del nostro benessere profondo, delle nostre scelte, del nostro modo di pensare, di vivere e di mostrarci.

L’ambizione di questa sezione sarebbe quella di parlare e confrontarci su temi quanto mai vari, cercando di coglierne differenti aspetti. Per certi versi, tutto (o quasi) è una questione di prospettiva, di punto di vista o di osservazione.

Posso tranquillamente affermare che questa è una delle caratteristiche del plissé che più apprezzo. Il fatto cioè che si proponga come una lavorazione oltremodo duttile, disponibile IN più versioni ed interpretazioni.
Sciarpa – Plissé Papoff

Benché nell’immaginario comune il pieghettato sia relegato spesso a ruoli definiti, le possibilità di applicazione del tessuto plissettato sono davvero moltissime. A parte la varietà dei disegni, che vanno ben oltre la canonica piega, è possibili realizzare molteplici capi interamente o con singole parti in plissé.

Inoltre il procedimento di lavorazione artigianale è sempre un atto creativo. L’atto magico in cui si passa dall’astratto al concreto e si dà forma materiale al sogno, al desiderio, alla visione.

Le pieghe di questa sezione sono le tante forme degli stampi con cui si lavora la stoffa. Sono adatte ad ospitare richieste, aspirazioni e progetti e offrono spazio a chiunque voglia approfittarne.

Benvenuti!

 

2 Immagine

3 Immagine

4 Immagine

5 Immagine

Please follow and like us:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *